C’ERA UNA VOLTA IN MESSICO, recensione

Ebbene oggi, per il nostro consueto appuntamento immancabile, speriamo apprezzato, coi Racconti di Cinema, disamineremo C’era una volta in Messico (Once Upon a Time in Mexico), distribuito nelle sale nel 2003 e firmato da Robert Rodriguez (Spy Kids, Machete). Ascrivibile, in forma dizionaristica e puramente classificatoria, in forma generalista, alla cosiddetta trilogia del Mariachi, facente…

 

Il commissario Falò chi è?

Il commissario Falò – Un giallo torbido e trasgressivo, un noir introspettivo, cinematografico e onirico   Oggi, l’autore del saggio monografico intitolato John Carpenter – Prince of Darkness, ovvero il sottoscritto, vuole presentarvi il suo ultimo opus letterario e poliedrico, visionario e al contempo scanzonato, romantico e perfino irriverente, guascone e all’unisono hard–boiled, al solito…

 

L’UOMO DELLA PIOGGIA, recensione

Ebbene, oggi recensiamo uno dei film più sottovalutati, perfino bistrattati dell’immenso e indiscutibile Francis Ford Coppola (Apocalypse Now, Rusty il selvaggio, Dracula di Bram Stoker). Ecco, molte persone bistrattano tuttora Jack, film invece forse da rivalutare e da rivedere col senno di poi, inquadrandolo nella poetica, soventemente incentrata sul tempo perduto, oramai inattingibile, e la nostalgia dell’irrecuperabilità dei…

 

PASSION PLAY, recensione

Ebbene, ieri è stato il compleanno delle settanta primavere di un genio attoriale. Sì, lo è. Ovvero Bill Murray. Su Facebook, la gente l’ha celebrato. Al solito, pateticamente. Dato che il 90% delle persone non è un attore di Hollywood ed è invece costretta a vivere da fessi, mitizza le vite altrui, dimenticando la lezione…

 

Man on Fire, recensione

Oggi, per il nostro consueto appuntamento coi racconti di Cinema, vi parliamo di Man on Fire firmato dal compianto Tony Scott, sottotitolato Il fuoco della vendetta. Film dall’assai corposa, oseremmo dire voluminosa, consistente durata un po’ esagerata di due ore e ventisei minuti che fu perfino presentato, nella sezione Fuori Concorso, al Festival di Venezia…

 

Immortals, recensione

Oggi recensiamo un film piuttosto sottovalutato ai tempi della sua uscita, avvenuta nell’anno 2011, ovvero Immortals di Tarsem, qui accreditato col suo completo nome all’anagrafe, Tarsem Singh Dhandwar. In Italia è stata la 01 Distribution a fregiarsi della release. Siamo nel tenebroso 1200 a.C. La Gregia è tenuta in scacco dal malvagio Re Iperione (Mickey Rourke) che,…

 

Esiste la politica d’attore oltre a quella conclamata d’autore? Nicolas Cage docet

Be’, ovviamente, un cinefilo, colto in materia, vi confuterà a priori l’affermazione secca e arrogante secondo la quale possa minimamente esistere la politica d’attore, oltre a quella autoriale, cineastica, diciamo. Perché è verissimo che un regista possieda insindacabilmente il suo consolidato sguardo ed è capace, se non limitato fortemente dalle scelte imposte dalla produzione infame,…

 

Rourke, il Tu(r)co che fuma napoletano

  Questo Cook che si “coce” da sé, si cuce di plastica chirurgia ad avvenenza oramai (s)van(it)a, vanitoso giammai, però, perirà, insiste, si “recide”, la pelle incide, “fratricida” della sua ex bellezza da copertina e da coperte di donne da lui scopertissime, di ex mogli prese a sberle delle sue moltiplicate facce da culo. Egli…

 
Home Posts tagged "Mickey Rourke"
credit